Consorzio Netcomm è stato iscritto negli elenchi del Ministero dello Sviluppo Economico quale Organismo ADR competente a risolvere le controversie tra aziende e consumatori nel settore dell'e-commerce (mise.AOO_PIT.REGISTRO UFFICIALE.U.0353782.10-11-2016).

 

La domanda di conciliazione paritetica può essere inviata a Netcomm via e-mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure via fax al n° 02 87181126.

Come funziona la procedura?

Quando l'Organismo riceverà la tua domanda, la Commissione di Negoziazione, formata pariteticamente da un esponente dell'Associazione dei Consumatori firmataria e da un esponente dell’azienda coinvolta, discuterà del tuo caso e formulerà una proposta di soluzione che diverrà definitiva solo a seguito alla tua accettazione.

La controversia in sede conciliativa viene decisa secondo equità, ha natura volontaria e gratuita.

Tutta la procedura si esaurisce entro 90 giorni dal ricevimento della domanda.

Al fine di agevolare la fruizione del servizio di Negoziazione Paritetica Paritetica ai consumatori stranieri, il servizio ADR è fruibile anche in lingua inglese.

 

Per ulteriori informazioni fare riferimento a questa pagina.


I provvedimenti di definizione dell'Autorità

  • Delibera n. 13/24/CIR
    Definizione della controversa M.M./ PostePay S.p.A./Vodafone Italia S.p.A. (GU14/636264/2023)
  • Delibera n. 12/24/CIR
    Definizione della controversia DPA Autotrasporti/Wind Tre S.p.A./TIM S.p.A. (GU14/621817/2023)
  • Delibera n. 11/24/CIR
    Definizione della controversia M.B./Eolo S.p.A. (GU14/616646/2023) e M.B./TIM S.p.A. (GU14/616658/2023)